Amburgo, dice ufficialmente addio all’acqua in bottiglia, alle capsule per il caffè, a piatti e bicchieri monouso e sostituire le “auto blu” con le “biciclette di servizio”. Queste nuove misure, con l’ambizioso obiettivo di diventare un modello per tutta la Germania.

Ecco dunque che l’era delle capsule del caffè negli uffici è arrivata al termine, così come piatti e bicchieri di plastica monouso, dell’acqua in bottiglia e dei detergenti a base di cloro.

La delibera raccomanda, inoltre, l’utilizzo di “biciclette di servizio” anziché automobili, e abbonamenti al trasporto pubblico per i lavoratori, al fine di diffondere una maggior cultura ecologica.

Purtroppo l’Italia è la nazione europea che consuma più acqua in bottiglia, nonché la terza su scala mondiale, senza considerazione per il fatto che le bottiglie di plastica inquinano quando vengono prodotte, quando vengono smaltite, e per essere trasportate sugli scaffali dei supermercati.

Insomma, quelle adottate dall’amministrazione della città tedesca sono misure certamente stringenti ma che, siamo sicuri, in breve tempo diverranno delle vere e proprie abitudini, come accaduto in Italia nei primi anni duemila quando venne approvata la legge che vieta il fumo nei locali pubblici.