come scegliere e pulire le borracce in metallo

Portare con noi delle borracce in metallo, riutilizzabili e indistruttibili, è diventata una abitudine negli ultimi tempi, soprattutto grazie alla sensibilizzazione sul tema dell'inquinamento, in particolare di quello della plastica.

Da strumento riservato solo agli escursionisti più esperti, sono divenute sempre più comuni e diffuse: oggetto di tendenza, estetico e personalizzabile. Una scelta etica ed estetica, sempre al nostro fianco per un sorso d'acqua sana e pura, sia per gli adulti che per i ragazzi.

Bottiglia in plastica o borracce in metallo?

La lotta all'inquinamento ha portato alla ribalta le borracce in metallo. Le immagini delle isole di plastica nel mezzo dell'oceano hanno sensibilizzato le persone rivelando loro il problema costituito dall'abuso degli oggetti usa e getta in materiale plastico.

Le bottiglie in PET, seppur più economiche, non sono soltanto una fonte di inquinamento quando abbandonate nell'ambiente, ma possono costituire anche un danno per la nostra salute.

Progettate per essere monouso, se sottoposte ad un utilizzo prolungato possono deformarsi e smettere di chiudersi correttamente. Con il tempo vengono intaccate anche le caratteristiche chimiche del materiale (soprattutto a contatto con bevande calde) con il rilascio di microplastiche.

Il materiale trasparente lascia passare la luce e favorisce anche la formazione di alghe e batteri con conseguente contaminazione microbica.

La borraccia è quindi la scelta più consigliata per chi consuma acqua del rubinetto durante il giorno e ha l'abitudine (vantaggiosa anche in termini di risparmio) di riempire più volte la stessa bottiglia.

Come scegliere la borraccia migliore

I tipi di borracce che abbiamo oggi a disposizione sono molteplici, la scelta varia tra una miriade di modelli che spaziano per estetica, materiali e struttura.

Possiamo sceglierne in vetro, plastica dura o morbida o in metallo. Queste ultime si suddividono soprattutto in alluminio o acciaio inossidabile; le borracce in metallo sono meno soggette alla proliferazione dei batteri e hanno una maggiore durevolezza.

Sono quindi, a nostro parere, la migliore scelta, soprattutto quelle in acciaio inossidabile, quello ad uso alimentare caratteristica indicata sul contenitore, 18/8 o 304. 

Questo materiale, infatti, è più resistente dell'alluminio e può essere trattato anche con bicarbonato, sostanze acide o messo in lavastoviglie, senza rischiare di intaccare la borraccia.

Controlliamo anche l'apertura: le borracce apri e chiudi sono le più comuni tra i modelli dedicati agli sportivi, mentre le più comuni ed economiche sono quelle con chiusura a vite. Ma occorre, di tanto in tanto, controllare l'integrità della guarnizione in silicone che ne assicura la chiusura ermetica.

Altre caratteristiche molto apprezzabili sono un'apertura larga, che permetterà una migliore pulizia con lo scovolino, e il fondo removibile, opzione che offre un migliore accesso alla parte inferiore e all'interno.

Ma anche le borracce in metallo possono dare dei problemi se si sottovaluta la loro pulizia.

Perché tenere pulite le nostre borracce

borracce acciaio teco group

Con l'uso, in qualsiasi borraccia possono proliferare alghe e muffe e i luoghi umidi sono terreno di coltura per batteri e altri "ospiti indesiderati" microscopici.

Le borracce vanno lavate tutti i giorni e con cura, non basta risciacquarle con acqua corrente per risolvere il problema.

Uno studio pubblicato sul Journal of Excercise Physiology Online rivela, ad esempio, preoccupanti livelli di contaminazione da stafilococchi e E-coli nell'acqua delle borracce delle palestre prese in esame.

Come mantenere pulite le borracce

Se abbiamo scelto la borraccia in acciaio inossidabile, possiamo scegliere differenti metodi per effettuarne la pulizia quotidiana:

L'acqua calda è sempre un metodo di pulizia efficace. Riempite la vostra borraccia a metà e aggiungete una goccia di detersivo per piatti, chiudetela ed agitatela per alcuni secondi. Quindi vuotate il tutto e risciacquatela più volte senza dimenticare, infine, di farla asciugare.

Non dimenticate anche di pulire tappo e filettatura.

Per pulire le nostre borracce possiamo utilizzare anche rimedi naturali come il bicarbonato, l'aceto, il limone o il sale. In questo caso riempiamo mezza borraccia con queste sostanze mescolate all'acqua e lasciamo agire la soluzione per tutta la notte. Il giorno dopo sciacquiamo la borraccia con cura.

Se le istruzioni lo consentono, possiamo pulire la borraccia anche nella lavastoviglie di casa con il resto dei piatti, con il normale carico.

In tutti i casi, utilizziamo uno scovolino per concludere il lavoro di pulizia e raggiungere tutti i punti interni.

Anche tu usi una borraccia in metallo per le tue escursioni. Scopri i modelli che Teco offre in omaggio ai suoi clienti per l'assistenza e l'installazione su depuratori d'acqua civili e industriali.