come evitare che l'acqua della piscina diventi verde

Nell'immaginario l'acqua ideale della piscina è di un bell'azzurro cristallino, una distesa di acqua pulita e limpida nella quale nuotare e divertirsi. Ma non è sempre così.

Può capitare di scoprire che l'acqua della nostra piscina sia diventata improvvisamente verde, una colorazione davvero poco invitante spesso associata anche a odori poco piacevoli. Effetti più che sufficienti per far passare a chiunque il desiderio di una nuotata.

I nostri esperti dell'acqua sana e pura vi spiegheranno perché questo accade e come poter rimediare per avere una piscina nuovamente pulita e acqua cristallina.

Acqua della piscina verde, di chi è la colpa?

La colorazione verde e trasparente nell'acqua delle piscine è causata soprattutto dalla presenza di microalghe.

Tutte le piscine sono un ecosistema a sé stante, nell'acqua possono proliferare organismi minuscoli, soprattutto le alghe che sono le principali responsabili del colore verde.

Un'altra possibile causa può essere costituita dalla presenza di metalli, come ferro e manganese, presenti soprattutto nell'acqua di pozzo utilizzata per riempire la nostra piscina. Nel momento dell'ossidazione questi elementi assumono una colorazione che va dal verde al marroncino e rendono l'acqua più torbida.

Le cause della proliferazione delle alghe

Spesso questo problema è causato da una mancata manutenzione della propria piscina. Si tratta di un problema in cui possono incappare anche i proprietari più attenti.

Un aumento delle alghe nell'acqua può avvenire in concomitanza con un malfunzionamento nell'impianto di filtrazione o un suo non corretto utilizzo.

Altre cause possono ritrovarsi nell'inefficacia o nella scasa costanza del trattamento chimico disinfettante oppure da una variazione del pH o della temperatura dell'acqua. Dettagli che possono sfuggire anche ai proprietari più esperti.

Quali danni causano le alghe nell'acqua della piscina

problema piscina acqua verde

Le piscine in cui sono presenti alghe o metalli in grandi quantità assumono una colorazione verde che può degradare sui toni del marrone.

A questa colorazione possono associarsi odori sgradevoli e una patina viscida sul fondo e sulle pareti della vasca.

Questi elementi da soli bastano per rendere sgradevole una sana nuotata nella nostra piscina, ma, oltre a problemi di natura estetica, la presenza di microorganismi può comprendere anche batteri, pericolosi per la nostra salute.

Come ripulire l'acqua della nostra piscina

Svuotare la piscina non sarà sufficiente, in caso di presenza massiccia di alghe, dovremo prima occuparci della vasca, della stazione di pompaggio e della filtrazione.

Per prima cosa rimuoviamo con il retino foglie, detriti e altri corpi estranei che si trovano sulla superfice dell'acqua.

Dopo questa operazione procediamo a riempire la vasca il più possibile ed effettuiamo una clorazione shock (inseriamo in acqua dosi elevate di cloro per una terapia d'urto). Lasciamo quindi lavorare il sistema di filtrazione della piscina per almeno otto ore.

Il giorno successivo effettuiamo la pulizia del fondo e delle superfici della vasca con una spazzola, assicurandoci di rimuovere eventuali residui.

In questi casi prevenire è meglio che curare. Se vogliamo assicurarci che l'acqua della piscina sia sempre pulita e sicura per il nostro divertimento e quello dei nostri cari assicuriamoci che:

  • l'impianto di filtrazione sia in funzione tutti i giorni per un periodo di tempo sufficiente a filtrare l’acqua dell’intera piscina almeno due o tre volte al giorno, anche più a lungo nei periodi più caldi. Controlliamo periodicamente anche che l'impianto sia correttamente funzionante in tutte le sue parti.
  • utilizziamo trattamenti chimici di qualità per assicurare la pulizia dell'acqua della piscina. Per migliorare l'efficacia possiamo trattare l'acqua anche con una sostanza antialghe o del flocculante.
  • l'acqua abbia un valore di acidità adeguato, è bene che il pH sempre compreso fra 7.2 e 7.4 perché anche gli altri elementi possano lavorare al meglio, per questo ci si può affidare a un sistema automatico di dosaggio.