soluzioni per eliminare il calcare

Le formazioni calcaree rappresentano il nemico numero uno per tutte le superfici di casa che entrano in contatto con l'acqua, come si può quindi eliminare il calcare e assicurare la pulizia e la piena funzionalità della nostra abitazione?

Perché rimuovere il calcare

Il calcare è una sostanza non solo antiestetica ma anche dannosa. Le sue vittime principali sono il bagno e la cucina della nostra casa, comprese sanitari, tubature, erogatori, elettrodomestici e vetri in esse presenti.

Al danno economico si associa anche un problema per la salute: batteri e microorganismi attecchiscono nei depositi calcarei e lavarsi con acqua dura può dare problemi alla pelle e rovinare i capelli.

Come eliminare il calcare dalle superfici di casa

Per tutte queste ragioni è consigliabile agire con tempestività per eliminare il calcare da casa!

Per prima cosa è bene pulire ogni superficie dopo il contatto con l'acqua: dopo aver lavato i piatti o fatto la doccia, passate un panno asciutto.

Potete utilizzare uno dei numerosi prodotti spray in commercio o altri mirati per il trattamento anticalcare su vetri e superfici lisce, sanitari e rubinetteria.

Esistono prodotti decalcificanti appositi per trattare i residui calcarei della macchina del caffè. Per caldaia e scaldabagno, invece, è meglio consultare un tecnico specializzato per scoprire come prevenire la formazione di calcare.

Per fortuna, oltre ai detersivi e alle sostanze chimiche acide, possiamo eliminare il calcare anche con una serie di rimedi naturali, soluzioni ecosostenibili per risolvere questo problema.

I cinque rimedi naturali per eliminare il calcare

L'Aceto

L'aceto è una delle sostanze più utili per eliminare il calcare dagli oggetti. Si tratta di un prodotto diffuso, economico e facilmente reperibile. È anche dotato di un forte potere pulente: l'aceto è in grado di pulire tracce di calcare da numerose superfici.

Può essere utilizzato su un panno per ripulire le macchie di calcare, oppure lasciare in ammollo qualche ora il soffione della doccia o le bocchette dei rubinetti. Può essere utilizzato per pulire la lavatrice e la lavastoviglie. L'aceto può anche eliminare il calcare dal wc: versate mezzo litro nello scarico a vuoto e lasciate riposare per la notte, il giorno dopo ripulite con una scopetta o una spugna.

Il Bicarbonato

Il bicarbonato è un altro prodotto naturale, dotato di proprietà utili per la pulizia. Anche questo come l'aceto, può essere inserito nella lavatrice o nella lavastoviglie per effettuare un lavaggio anticalcare. Allo stesso modo si potranno pulire le tubazioni.

Un bicchiere di bicarbonato e due bicchieri di acqua con succo di limone mescolati fino a raggiungere la consistenza di una crema, applicate questa mistura sulle macchie di calcare e lasciatela asciugare. Quindi strofinate per eliminare i residui di sporco.

eliminare il calcare stoviglie

Il Cetriolo

Questo è utile per eliminare il calcare dai fornelli. Tagliate una fetta e strofinatela sulla superfice del fornello. Lasciate agire e, dopo qualche minuto asciugate con un panno pulito.

Il Limone

Come l'aceto, potete usare il limone spremendo il suo succo direttamente sopra la parte da ripulire, lasciatelo agire, quindi spazzolate e risciacquate. Oppure preparate una bacinella di succo di limone in cui lasciare decalcificare gli oggetti da trattare.

Soda caustica e acido citrico

Prodotti aggressivi, ma economici e come gli altri del nostro elenco, ecologici. Per la loro aggressività vanno trattati con cautela: usiamo guanti e occhiali protettivi quando li maneggiamo. Anche se sono utilizzati nelle industrie per mantenere puliti gli ambienti di lavoro, possiamo impiegarli nella nostra abitazione.

L’acido citrico può essere utilizzato combinato con l’acqua, nella proporzione 150 grammi di acido per litro di acqua. Quindi utilizzate un contenitore spray per spargerlo sulle superfici da ripulire. Attendete e rimuovete con un panno.

La soda caustica è utilizzabile nello stesso modo, ma è ancora più pericolosa dell'acido citrico. Usatela per pulire gli scarichi e le tubature. ma ricordatevi di maneggiarla con cautela, utilizzare le protezioni e tenetela lontana dalla portata dei bambini.

La Coca Cola?!?

Un rimedio extra. Sul web la bevanda americana è uno dei rimedi fai-da-te più gettonati grazie ad uno dei suoi componenti: l’acido fosforico.

Potete sperimentarla per rimuovere il calcare che si forma sul fondo del wc. Rimuovete tutta l'acqua e versate il contenuto di una bottiglia da un litro e mezzo lasciandolo agire per tutta la notte. Il giorno dopo grattate via le incrostazioni con una scopetta o una spugna abrasiva.

Prevenire è meglio che curare

Il calcare, provocato dal residuo fisso dell'acqua del rubinetto, può essere evitato. Il primo metodo è quello dei filtri anticalcare che vengono montati nella caldaia e sono in grado di addolcire la composizione dell'acqua.

Un altro consiglio utile per eliminare il calcare dalle tubature di casa è quello di installare un addolcitore d'acqua domestico. Questo impianto garantisce acqua addolcita direttamente dal rubinetto e a prova di bollitura, ideale per caldaia, elettrodomestici e per il consumo alimentare.