il trattamento dell'acqua della piscina

Possedere una piscina permette, nei mesi estivi, di goderci una nuotata e divertirci con amici e familiari, ma un proprietario accorto non sottovaluterà mai il trattamento dell'acqua della piscina.

Molti proprietari si districano con difficoltà tra i vari metodi di trattamento, senza sapere come metterli correttamente a frutto. Proprio per questo i nostri esperti dell'acqua sana e pura, hanno preparato una piccola guida al trattamento dell'acqua della piscina.

Innanzitutto i tempi: consigliamo ai proprietari di controllare l'acqua della loro piscina regolarmente, almeno ogni 4 giorni ad inizio stagione e ogni 2 giorni nei mesi "più caldi" di giugno, luglio e agosto.

Monitoriamo il pH dell'acqua della piscina

Il primo passo per la manutenzione della nostra piscina è il controllo del pH dell'acqua, da questo procederemo a determinare i trattamenti successivi.

Usa test specifici per scoprire il livello di pH. Il valore ideale è compreso tra 7.2 e 7.6. Al di sotto o al di sopra di questi valori, i prodotti chimici complementari al pH della piscina perderanno di efficacia.

Per stabilizzare questo valore occorrono regolatori di pH, appositi prodotti chimici da aggiungere all'acqua della piscina.

La clorazione e la clorazione shock

Il secondo passaggio per il trattamento dell'acqua della piscina è la disinfezione o sanificazione. È anche l'operazione più importante di tutto il processo di trattamento.

La sostanza utilizzata a questo scopo è il cloro. Un elemento economico facile da reperire in molte forme pronte all'uso come in pastiglia, in polvere o liquida, dotato di un alto potere igienizzante. La sua concentrazione nell’acqua della piscina deve essere compresa tra 1 e 2 ppm e può essere monitorata settimanalmente tramite appositi tester.

Quando iniziamo la stagione, alla sua conclusione oppure dopo forti precipitazioni è bene procedere con la clorazione shock.

Si tratta di una disinfezione con una concentrazione di cloro molto più alta del normale (di solito circa il doppio), in questa fase si tiene in attività l'impianto di filtrazione più a lungo (almeno per 12 ore al giorno) ed è bene evitare la balneazione per 2 o 3 giorni (fino a che il valore del cloro è superiore a 1ppm).

Per la clorazione ordinaria invece possiamo usare prodotti a lento rilascio, come il cloro in pastiglie inserito in dispenser galleggianti.

Il dosaggio e la frequenza della clorazione possono dipendere da diversi fattori come il numero di persone che utilizzano la piscina, la quantità d'acqua che contiene, la temperatura dell'acqua e dell'aria, le condizioni atmosferiche... In generale si consiglia di utilizzare 1 grammo di cloro per ogni metro cubo di acqua.

Durezza e alcalinità dell'acqua della piscina

pulizia acqua piscina

Altri fattori molto importanti per la qualità dell'acqua sono la durezza e l'alcalinità.

Un'acqua eccessivamente dura può andare a rovinare le guarnizioni, le bocchette e altri elementi facilmente attaccabili dal calcare. A questo scopo consigliamo l'installazione di un addolcitore d'acqua per la vostra attività o la vostra abitazione.

L'alcalinità dell'acqua è correlata al livello del pH e va a influire sulla manutenzione dei filtri e delle pompe. Un livello di alcalinità buono è compreso tra 80 e 125 (misurabile con dei kit standard), può essere regolata con prodotti specifici in commercio. Il bicarbonato di sodio è anche un ottimo elemento per elevarla.

Il trattamento antialghe

Tenere sotto controllo la presenza di alghe nella nostra piscina è un altro passo importante nel trattamento dell'acqua.

Trattare la nostra acqua con un prodotto alghicida almeno una volta a settimana è una buona pratica. L'utilizzo di questa sostanza è consigliato anche a scopo preventivo.

Usiamo il flocculante per rifinire il lavoro

Se una volta finito il trattamento notiamo ancora delle impurità nell'acqua possiamo ricorrere al flocculante.

Questa è una sostanza chimica in grado di aggregare tutte quelle impurità troppo minuscole per essere filtrate correttamente dal nostro impianto. In questo modo sarà più facile rimuoverle dalla nostra piscina.

Filtrazione, manutenzione e pulizia dell'acqua della piscina

Per migliorare l'efficacia dei trattamenti chimici dell'acqua occorre che sia in azione anche un buon sistema di filtrazione in grado di depurare l'acqua.

Seguendo queste indicazioni potrete godervi, durante l'estate, il piacere di un bagno nella vostra piscina senza preoccupazioni!