attenzione al test truffa dell'elettrolisi

Purtroppo in moltissimi campi sussistono truffe ai danni dei consumatori, uno dei più celebri è sicuramente il test dell'elettrolisi.

Segnalazioni di questi comportamenti scorretti che avvengono nel campo della vendita di dispositivi per il trattamento dell'acqua di casa sono giunti da più fronti negli ultimi tempi.

Se anche a voi è accaduto di ricevere una telefonata per la visita gratuita di un esperto, o desiderate saperne di più, per evitare problemi in futuro, vediamo di cosa si tratta nel dettaglio.

La capacità conduttiva dell'acqua

Una delle caratteristiche più conosciute dell'acqua è la elevata capacità di conduzione elettrica.

Questa capacità è data dai sali che si trovano al suo interno in forma ionica e con il loro movimento costante consentono il passaggio della corrente.

Una capacità che le deriva anche da altri fattori, temperatura, dimensione e concentrazione degli ioni, ovviamente più ioni sono presenti e più corrente è trasportata.

Nell'acqua prodotta da un depuratore a osmosi inversa in piena operatività i sali minerali presenti sono in quantità bassa.

Quindi, secondo quanto spiegato prima, la conducibilità di questo tipo di acqua è più bassa.

Questa caratteristica di per sé non costituisce né un bene né un male per l'acqua che beviamo.

Tuttavia, attraverso la tecnica di vendita scorretta, detta test sull'elettrolisi, si spinge l'utente finale all'acquisto anche in maniera forzosa.

La pratica crea confusione e dubbio sulle reali funzionalità degli strumenti per il trattamento dell'acqua di casa.

Soprattutto non ha niente a che vedere con la reale efficacia dei depuratori a osmosi inversa.

Il test truffa sull'elettrolisi

Dopo la chiamata l'esperto viene direttamente a casa per il test con un piccolo impianto di osmotizzazione e un precipitatore elettrolitico che serve per testare l'elettrolisi.

L'incaricato inizia a riempire dei contenitori con acqua del rubinetto, uno con acqua in bottiglia e il terzo con acqua osmotizzata.

A questo punto tutto è pronto ed ecco che l'incaricato inserisce due elettrodi uno in ferro e l'altro in differente metallo nei rispettivi contenitori di acqua.

Il risultato sarà che l'acqua del rubinetto diventerà rossastra con residui sul fondo del contenitore mentre l'acqua osmotizzata resterà perfettamente limpida e senza residui.

L'acqua di bottiglia riporterà anch'essa delle tracce minori, probabilmente dell'acqua di rete, ma comunque non sarà perfetta come il contenitore dell'acqua osmotizzata.

In conclusione il cosiddetto venditore racconterà che le tracce e il colore di acqua di rete e in bottiglia sono causate da sostanza inquinanti che solo il suo depuratore può rimuovere.

In cosa consiste quindi la truffa?

L'elettrolisi rivela una normale qualità dell'acqua di casa

elettrolisi acqua rubinetto

Il colore e i sedimenti sono dati dal fatto che uno degli elettrodi del kit è in ferro.

Questo materiale reagisce con gli ioni presenti nell'acqua, quindi, usando qualunque altro materiale non si otterrebbero variazioni sull'acqua.

Ecco dunque che il colore e i sedimenti non sono assolutamente indicazione di cattiva qualità dell'acqua.

La reale utilità dei depuratori d'acqua ad osmosi inversa

Questa dimostrazione che, fortunatamente, riguarda un numero ristretto di operatori del settore, nulla ha a che vedere con una reale dimostrazione di efficacia di un depuratore domestico.

Un depuratore ad osmosi inversa di buona qualità effettua la miscelatura dell'acqua dopo il processo di osmotizzazione.

Questo perché i sali e minerali nell'acqua sono indispensabili per una buona qualità di ciò che beviamo, ovviamente a patto che siano nelle corrette quantità.

L’acqua osmotizzata utilizzata nel test infatti non viene rimescolata per ottenere appunto il risultato voluto.

Per assurdo, un tipo di acqua, come quella del test dell'elettrolisi, risulterebbe dannosa perché esageratamente povera e inadatta al nostro organismo che ha bisogno di quei sali.

Dunque ricordiamo di rivolgersi sempre ad aziende che possano garantire serietà e professionalità.

Aziende che magari abbiano importanti storie di qualità alle spalle,

In tal modo si potrà essere sicuri che le indicazioni ricevute siano effettivamente finalizzate a farvi bere un’acqua di buona qualità, libera da microplastiche o sostanze veramente nocive.

Chiedi la tua analisi dell'acqua senza impegno